CD-ETA in Slovenia: Seminario sulla Digitalizzazione del patrimonio culturale intangibile

Il terzo Seminario sulla Digitalizzazione del patrimonio culturale intangibile (“Digitization of intangible cultural heritage”)  che ha visto riuniti  tutti i partner del progetto CD ETA dal 17 al 20 Ottobre 2017 si è svolto in Slovenia, a Škofja Loka, dove l’atmosfera che si respira è quella delle fiabe d’altri tempi … Perché proprio Škofja Loka? Perché questa cittadina è depositaria della “PASSIONE”, il più antico testo drammatico in Slovenia che viene rappresentato nelle strade del centro storico medievale. Con ricchi costumi e scenografie, con gli oltre 900 membri della locale compagnia teatrale, si tratta di una rappresentazione storica unica che, a causa della sua complessità, è in programma ogni sei anni: non per niente la “PASSIONE” fa parte della Lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità!

Stato dell’arte della digitalizzazione e scambio di  buone pratiche: nel rispetto della tradizione di ogni meeting, questi i punti focali,  ma se si vuole conoscere qualcosa di più su quanto è avvenuto a Škofja Loka, cliccate su  https://www.interregeurope.eu/cd-eta/news/news-article/1920/we-love-skofja-loka

La peculiarità di questi incontri è che ogni volta i partner possono portare con loro uno stakeholder per dare un ulteriore contributo contributo sul tema; in questo contesto, a seguito dello stakeholder meeting che abbiamo organizzato a Luglio (leggi la news), abbiamo invitato Artex Firenze, nella persona di Ilaria Serafini, che ha parlato del “saper fare” e della conoscenza custodita dagli artigiani toscani e fiorentini. 

Qui, invece, trovate la nostra presentazione https://www.interregeurope.eu/cd-eta/library/#folder=793

Buona lettura!

 

 Škofja Loka è ricca di mestieri artigianali tramandatisi fino ad oggi e di altre interessanti peculiarità etnologiche e tradizionali. L’opera teatrale Škofjeloški pasijon è stata iscritta, nel 2008, nel Register žive kulturne dediščine Republike Slovenije (il registro del patrimonio culturale vivo della Slovenia) e dal 2016 fa parte della Lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità dell’UNESCO. Si tratta del primo testo drammatico scritto in lingua slovena (del 1721) ed è la maggiore rappresentazione teatrale della Slovenia, che si tiene ogni sei anni. Nella cosiddetta Passione di Škofja Loka vengono rappresentati anche mestieri artigianali di quell’epoca, per questo i maestri artigiani realizzano dei souvenir della Passione, che ci ricordano la grande importanza di questo testo e delle sue rappresentazioni teatrali.

 

                                   

Share Now

Related Post

Leave us a reply

quattro × 3 =