Herit-Data: nuove idee per la gestione dell’iperturismo

Come è possibile trasferire soluzioni ICT nell’ambito del turismo? A cercare una risposta al quesito ci sta pensando il nostro progetto Herit-Data (che fa parte dle programma InterregMed), iniziato a febbraio 2017 ed ora a metà strada nel suo secondo anno di vita, che ha l’obiettivo di integrare soluzioni tecnologiche già usate per la Smart City adattandole al settore del turismo.

Vi proponiamo la lettura di uno studio di riferimento sulla gestione del turismo e nello specifico dei grandi flussi in diverse destinazioni turistiche, proposto  da uno dei partner del progetto, Turisme Comunidad Valenciana.

Cosa ha di speciale questo documento? Lo studio analizza il fenomeno dell’iperturismo, di come viene affrontato a livello globale e delle sfide attuali, per poi soffermarsi su una serie di casi studio effettuati con ricerche ed interviste puntuali ad attori chiave dei territori oggetto dello studio (Valencia, Barcellona, Occitania, Firenze, Grecia Occidentale, Amsterdam), indagando aspetti quali la pianificazione urbana, la mobilità e la gestione del turismo.

Il fenomeno dell’iperturismo ha portato negli ultimi anni a diversi cambiamenti, il principale di questi è chiamato turistificazione, ovvero il diffondersi in aree specifiche, generalmente i centri storici delle città ma non solo, di attività che soddisfino i bisogni dei turisti e non dei cittadini. Un altro effetto è il forte aumento di affitti turistici on line a cura di privati. Cambia quindi il tipo di soggiorno: quello breve o brevissimo viene preferito a quello più a lungo termine, perché quest’ultimo risulta essere meno redditizio. Ma così i centri interessati dal fenomeno si svuotano di veri abitanti del luogo. E’ quindi importante andare nelle direzione di un modello sostenibile per riportare l’equilibrio in ogni città o sito colpito dal fenomeno dell’iperturismo. A questo proposito, una grande aiuto arriva da open data e big data e dall’enorme quantità e varietà di dati che possono essere usati e letti per gestire ogni scenario, arrivando a monitorare ed a gestire il flusso di turisti in certe aree.

Infine il documento raccoglie una serie di azioni suggerite per una possibile gestione dell’iperturismo con l’ausilio delle nuove tecnologie, ovvero cerca di prevedere e raccomandare quali nuove tecnologie possano essere usate nella gestione die flussi turistici a seconda di diversi scenari che si possono prospettare.

Il documento è scaricabile a questo link ed è disponibile solo in inglese.

Per avere maggiori informazioni sul progetto, vi rimandiamo alla pagina ufficiale https://herit-data.interreg-med.eu

 

Share Now

Related Post

Leave us a reply

5 × uno =